Ti Spiego Perché Non Devi Usare La Leva Finanziaria

Nel mondo della borsa ci sono tante verità scomode. Di quelle cose di cui tutti, o quasi, hanno sentito parlare almeno una volta ma che si relegano volentieri e inconsciamente nel dimenticatoio.

Mi occupo di mercati dal 2006 e col senno di poi oggi posso elencare i fattori che mi hanno permesso di sopravvivere e profittare nel corso di tutti questi anni. Oggi non ti parlerò di Market Movers, manipolazione o dinamiche istituzionali. Oggi invece andiamo proprio a fare i conti della serva rispetto quello che è necessario fare o non fare quando andiamo ad approcciare i mercati con un certo capitale.

A parte il primo e aggressivo periodo di ricapitalizzazione (infatti ero partito a fare trading praticamente in bolletta), ho sempre operato forte di un patrimonio sufficiente per non usare la leva finanziaria. Quello che scrivo qui non piacerà al tuo broker dei Caraibi che ti propone una leva fino a 1:500, ma è esattamente un fattore essenziale per sopravvivere ai mercati.

La differenza tra un trader e uno scommettitore si può rilevare proprio al confine tra una leva e l’altra. Una leva grande per i miei standard, ma ancora accettabile dal punto di vista del metodo, è secondo me la leva 1:5. Questa di permette di operare salvaguardando abbastanza bene il tuo capitale in quanto non potrai aprire posizioni troppo sproporzionate rispetto al tuo conto. A fronte di tale scelta di leva il mio consiglio fraterno è quello di avere comunque sul proprio conto bancario i restanti 4/5 di capitale non versato al broker.

Ti faccio un esempio:

Verso sul conto di trading 10.000 euro e applico una leva 1 a 5. Ma in ogni caso sono forte di altri 40.000 euro sul mio conto bancario (ma non depositati sul conto del broker) per fare fronte alla volatilità del mercato. In sostanza, a conti fatti, la leva migliore torna ad essere sempre quella 1:1.

Il secondo fattore fondamentale per sopravvivere ai mercati è usare uno stop piccolo sia a livello di tick che a livello monetario.

Facciamo un altro esempio:

Ho un capitale di 50.000 euro con leva 1:1, in pratica lavoro solo con i miei soldi e non con quelli del broker. Applicherò un rischio giornaliero massimo dell’1%, ovvero di 500€. Bada bene, giornaliero, non a operazione. Vuol dire che se prendi catastroficamente 5 stop da 100€ per quel giorno ti fermi perché significa che c’è qualcosa che non va. E in quel giorno avrai perso unicamente l’1% del tuo capitale, praticamente una goccia nel mare. Potrai così continuare ad operare il giorno dopo con tutta tranquillità e tutto il tuo capitale a disposizione.

Adesso so già che domanda ti balena in testa. Ma se i soldi per operare senza leva non ce li ho?

Eh amico mio, il mio consiglio è di utilizzare i soldi che hai per formarti bene ma non per operare sui mercati. Per lavorare in borsa ci vogliono capitali e, non purtroppo per molti, questi capitali devono essere anche abbastanza consistenti.

Cosa accade se rischi di più?

Se hai un conto da 1.000 euro con leva 1:500 e il mercato di va contro soltanto di un 1% sarai sotto zero (cioè in debito col broker) di 4000 euro. Avrai perso capra, cavoli, psicologia e quant’altro. E considera che uno spostamento dell’1% sull’azionario è quasi di quotidiana amministrazione. Anzi, a volte un titolo può fare in certi casi anche il -30 o -50%. E’ un cigno nero, e vero, ma può capitare e tu devi mettere in conto anche questa possibilità.

Quindi, riassumendo. Niente leva, rischio massimo giornaliero dell’1%.

Lavora solo con i tuoi soldi e vedrai che sarai molto più tranquillo, rilassato e profittevole sul lungo periodo. Perché noi siamo trader non scommettitori.

Quello sopra è il grafico del Mini Nasdaq e direi che siamo in una bolla rialzista piuttosto evidente. Mutandoni di acciaio per gli holder a lungo termine, mi raccomando.

 

Scrivimi per info sui corsi individuali a trading.assistenza@gmail.com

Il nostro Master Individuale in Trading Istituzionale ti aspetta – CLICCA QUI

 

Buon no-leverage-trading a tutti
Vittorio

4 thoughts on “Ti Spiego Perché Non Devi Usare La Leva Finanziaria

    • Il punto di uscita è di certo più importante di quello di entrata. E in questo senso è il grande sottovalutato nel trading dei pollastri.

      Stammi bene Fabrizia
      Vittorio 😄👍🌞👋🌼🐈‍⬛

Lascia un Commento