Una strada tutta in discesa

Il mio orario preferito per tradare è dalle 9 alle 10 della mattina. In questo orario infatti il Dax, uno dei derivati che mi permettono di essere finanziariamente libero, si muove con una coerenza e una razionalità incredibili. Chiaramente nella vita nulla è completamente gratis. Per poter lavorare su questo strumento è necessario usare dei timeframes molto bassi, e non tutti hanno il temperamento adatto ad effettuare operazioni a velocità decisionali estreme.

Le mie tecniche permettono di sfruttare il mercato in tutte le sue sfaccettature. Che il grafico sia in trend o in congestione noi sappiamo esattamente che cosa fare. In questo gioco, perché di gioco si tratta, c’è in ballo non solo il tuo futuro e le tue sostanze ma anche, e più importante, il tuo equilibrio e la tua sanità psicologici.

Ci sono delle persone che hanno lasciato in borsa il proprio conto in banca, la propria casa, ma anche la macchina, la famiglia e la felicità. La borsa dà, la borsa toglie. Il mio consiglio è quello di concentrarti in tutto e per tutto sulle perdite. E’ vero, le nostre tecniche vanno a segno l’85% delle volte. Nessuna tecnica al mondo, mettitelo in testa, può prevedere ciò che farà in futuro il mercato. Neppure un Market Movers può saperlo. Se esistesse un dio aspirante all’onniscienza di sicuro non saprebbe dirti con sicurezza matematica cosa faranno le borse in futuro.

E questo perché i mercati non si muovono secondo leggi matematiche, ma molto più semplicemente vengono mossi da uomini. Non ti dimenticare che là fuori c’è tanta gente professionista e molto preparata che ha il tuo stesso identico scopo. Guadagnare in borsa.

Se vuoi essere dentro alla piccola ma fortunata percentuale dei trader che guadagnano con costanza devi aspirare ad entrare in una élite. Se vuoi vincere i mercati non ti puoi accontentare della mediocrità. Non ci sono vie di mezzo in borsa. O sai come lavorare o sei bravissimo a perdere. Non ci sono vie di mezzo.

L’eccellenza, in tale contesto, è la chiave per accedere a questo meraviglioso mondo. In fondo accontentarsi non ripaga quasi mai nella vita. Se non ti impegni, se non tiri fuori quello che sei ed il tuo talento, avrai la strada sbarrata. E sia io che tu sappiamo benissimo che non vuoi passare il resto dei tuoi giorni da schiavo del capitalismo.

Dax 12apr16

L’operazione che vedi è stata eseguita ieri mattina, 12 aprile 2016, sul Dax con grafico a 1 minuto. Abbiamo da poco superato i 180 articoli da quando è nato questo blog. Hai capito con che tecnica sono entrato? In borsa ci vuole tanta, ma tanta immaginazione. Non basta avere due spiccioli investiti per essere un vincitore.

La strada può essere in salita o in discesa. Sta a te deciderlo. Se scegli la seconda soluzione sai già cosa devi fare. Clicca qui e contattami. Avrai la possibilità di imparare ad operare da una persona, il sottoscritto, che batte i mercati tutti i giorni. Vedrai coi tuoi occhi e imparerai alla perfezione come faccio. In un primo momento non vorrai credere a ciò che vedi, ma poi capirai anche tu la corretta interpretazione da dare grafico per portare sostanze a casa tutti i giorni della tua vita.

E tutto si farà chiaro, limpido e luminoso. Le porte del successo si apriranno davanti a te. E tu lì, pronto a riprenderti quella felicità che credevi di aver perduto ormai per sempre.

Buon fine settimana

Sprappi

11 thoughts on “Una strada tutta in discesa

  1. Ciao Vittorio,
    l’operazione la comprendo perfettamente come pure l’entrata a quel livello, quello che non riesco a capire è il motivo per il quale dopo aver visto 8 punti di profit permetti nuovamente alla tua posizione di andare in perdita anche se provvisoriamente……
    Quando faccio operazioni io non riesco a permettere ad un trade che mi ha fatto vedere 200€ di diventare negativo, con 200€ i 50€ me li metto in tasca ed esco…..considerando che devo pagare il broker per il servizio prestato!!!
    Pertanto ritengo di fondamentale importanza la gestione del trade, i segnali di entrata posso essere davvero tanti, a volte se sai dove sono gli accumuli di ordini piu’ importanti puoi anche azzardare l’entrata su quei livelli avendo uno stop piccolo in canna, ma se gestisci male le operazioni sei fottuto…….
    Le probabilità che scendesse erano davvero alte ma a volte ho visto succedere cose incomprensibili pertanto preferisco una gestione più cautelativa ……

    • Ciao Francesco, quello che dici è corretto. Però non tieni in considerazione un fatto importante. Quando ho fatto quell’operazione avevo già in carniere più di 1300 euro. Il mio obiettivo non era quello di prendere gli spiccioli, ma di cavalcare un ampio movimento. Per fare bene questo mestiere bisogna pensare da ricchi. Per un ricco è meglio prendersi uno stop piuttosto che chiudere con un guadagno troppo piccolo rispetto alle aspettative.

      Buona giornata
      Vittorio

  2. Ciao Vittorio,

    Direi che e un broken glass filtrato pero’ su un secondo ritracciamento…quest’ultimo non e’ chiarissimo all’occhio ma di base il movimento delle candele propone la stessa dinamica, forse e’ proprio questa flessibilita’ di pensiero l’immaginazione necessaria di cui parli nell’articolo.

    Un caro saluto
    Edoardo

    • Esatto Edoardo, molto bravo. Ottima intuizione. Nel trading come nella vita per avere successo ci vogliono talento, intuizione e tanta creatività.

      Buona giornata
      Vittorio

  3. Ciao Vittorio.
    Guardando i grafici 15 e 30 minuti, mi accorgo che siamo in presenza di un movimento laterale più ampio.
    Dove sei entrato è presente una piccola congestione, alla fine di questa si forma anche un 123 high di Ross. I punti 1-2-3 sono punti cattura ordini.
    Rottura verso il basso, con un primo ed un secondo attraversamento del minimo della congestione.
    Il minimo delle 9.19 è un RH, poi c’è il minimo del giorno precedente, in entrambi i casi sono presenti ordini.
    Con la candela delle 9.19 i MM vanno a prendersi altri ordini in alto, la lunga ombra superiore.
    Ma il tuo ingresso è avvenuto in corrispondenza della candela blu delle 9.25?
    Hai rischiato poco per prendere tanto, il grafico ad 1 minuto per me è troppo veloce, richiede una notevole velocità di esecuzione ed una grande esperienza.
    Preferisco grafici più lenti da 1h in su.

    Buona serata.
    Gianni.

    • Ciao Gianni, non sono entrato su quella candela. Ognuno deve fare trading sui timeframe e con il rischio a lui più comodi. Se tu ti trovi bene sul grafico orario va benissimo. Le dinamiche sono infatti le medesime per tutti gli intervalli temporali.

      Buona serata
      Vittorio

  4. Ciao Vittorio,non mi è chiaro se sei entrato prima o dopo la congestione.
    Da quello che scrive Francesco direi prima.

  5. Ciao Vittorio tutto ok. complimenti vedo che i commenti aumentano e il blog e’ visitato e mi fa molto piacere visto che i tuoi post sono sempre utili sia a livello di operativita’ che di psicologia.
    In merito all ‘operazione anch’io la considero come un secondo ritracciamento con broken glass.
    A occhio vedendo sulla schermata secondo me sei entrato nella candela delle 9.27 quella che ha configurato il secondo ritracciamento e broken glass nello stesso tempo e secondo me sei entrato in velocita’ mentre si disegnava la candela e mentre il prezzo tornava sotto il massimo della candela azzurra precedente con stop loss 1 pip sopra il max del primo ritracciamento e tp ambizioso e gestito in maniera dinamica al configurarsi delle varie candele.
    Grazie in anticipo per la risposta e buon week end a te compagna e freud ..
    leonardo

    • Ciao Leonardo, in realtà non sono entrato così. Ragionaci bene e vedrai che arriverai a capire. Tu hai tutti i numeri per farlo.

      Saluti anche a te e alla tua famiglia
      Buona giornata
      Vittorio

Lascia un Commento