Qualità senza risparmio, o risparmio senza quantità?

CL 23nov15

La gestione dell’operazione per chi inizia è una gran rottura di balle. Sì, perché la prima cosa che l’esordiente vuole mettere tra i denti è un bel pacchetto di tecniche di entrata efficaci e potenti, e che facendo sbagliare poco permettano di vincere il mercato tutti i giorni senza fare sforzi.

La faccenda in realtà è molto diversa. Di certo sapere dove e quando entrare aiuta tantissimo a selezionare il trade, e ti permette di avere un numero di entrate buone anche di molto superiore agli stop loss.

Dall’entrata dipende la quantità degli ingressi positivi, ma non la loro qualità.

Riguardo questa differenza ci viene in soccorso la gestione “Salvaconto” dell’operazione, una tecnica che permette di lasciare correre i profitti e massimizzarli e che, nonostante la sua seplicità, mi è costata la fatica di cinque anni di analisi dei mercati con grafici tick by tick. Come è noto, sono proprio le cose semplici ad essere le più difficili da scoprire.

Il grafico che ti propongo oggi è il petrolio a un minuto di ieri, 23 novembre 2015, verso l’ora di pranzo. Stavo preparando penne con il pesto alla genovese fatto in casa per me e la mia ragazza, quando dal mio computer sempre acceso in salone scorgo da lontano un visibile aumento di volatilità su di un grafico. Giusto il tempo di scolare la pasta e mi precipito nel mio studio. Attendo qualche secondo lo stabilizzarsi della situazione per cercare eventualmente un’entrata.

Entro long con un contratto. Il mio scopo è quello di cercare un’accelerazione al rialzo per vedere di andare a prendere qualche centinaio di dollari. Intanto il mercato aumenta di volatilità, le candele sono molto tese e il mio stop profit viene sfiorato dopo poche candele.

Esco portandomi a casa 650$ di profitto. Lo ammetto, quando sono tornato a tavola le penne erano una colla. Sono stato zitto e me le sono mangiate. Il mio profitto inatteso e fuori orario di lavoro ha arrotondato il già abbondante malloppo portato a casa nella mattinata. Non mi posso proprio lamentare.

Quando guardi il grafico che si deve ancora formare la tua mente deve già averlo formato. Bada bene, non ti sto dicendo di fare delle previsioni, tutt’altro. Nella borsa contano più che le certezze le possibilità, e se non ti capaciti di questa semplice ma inappellabile verità rischi di rimanere scottato. Se entri long devi sapere esattamente cosa farai durante l’operazione, come gestirai e dove ti aspetti che il prezzo arrivi.

Se invece apri un trade e non hai la minima idea di cosa fare allora significa che non sei ancora pronto ad operare. Prendi allora carta e penna e ricomincia daccapo con in paper mode, esattamente come si è sempre fatto prima dell’avvento del trading on-line. Il contatto con la carta ti farà sentire più reale la tua operazione e di conseguenza sarai più disciplinato.

Per questo ti consiglio di avere un diario di trading cartaceo su cui annotarti sempre tutto quello che fai sui mercati. Un giorno quel quaderno diventerà un libro di inestimabile valore. Sarà il biografo della tua esperienza, e ti seguirà passo passo in tutto il tuo percorso di formazione.

Formati e rifletti sempre sui tuoi errori. Il tempo e il denaro spesi per diventare trader di successo sono investimenti sul tuo futuro, sulle tue capacità, sul tuo talento.

Studia e non essere intellettualmente pigro. Ricordati che la borsa non perdona né i pressapochisti né coloro che credono sia tutto semplice. Se oggi guadagno è perché ieri ho studiato e mi sono applicato tanto e con costanza.

Non puoi pensare di svegliarti un giorno colto, se non hai mai letto un libro. Non puoi pensare di svegliarti un giorno trader di successo, se non hai mai investito sulla tua formazione.

La tua vita è una sola e non ammette sentenze in appello, ricordalo sempre. L’impegno di oggi sarà l’agiatezza di domani, il coraggio di oggi la gratificazione di una vita intera.

Buona giornata

Sprappi

Il Segreto dei Market Movers

 

 

 

2 thoughts on “Qualità senza risparmio, o risparmio senza quantità?

  1. Buon pomeriggio Vittorio
    sono giorni che leggo e rileggo i tuoi articoli e sono preso dalla voglia di risponderti per complimentarmi delle tue parole , pero’non sono molto espansivo, quindi non ho risposto.
    Ma oggi. dopo aver letto il tuo post non ho potuto trattenermi dallo scriverti, per
    ringraziati dei consigli che stai dando a tutti gratuitamente.
    Attverso le tue descrizioni riesco a cogliere aspestti del mio carattere che altrimenti non vedrei,tipo mettere fra i i denti un bel pacchetto di entrate,
    grazie per lo sprone che stai dando per essere dei buoni trader ma anche delle persone migliori
    Pier luigi

    • Molte grazie del tuo intervento Pier Luigi. Per me è una soddisfazione incredibile sapere di riuscire a dare alle persone un aiuto concreto sia a livello tecnico che psicologico. Se questo blog nato per scherzo sta diventando in poco tempo una grande famiglia è merito di tutti voi che credete nella forza e nel valore del progetto. Io sono solo il detonatore di qualcosa di molto più grande di me che da tempo covava nell’aria. La vera ricchezza di questo spazio siete voi lettori, voi trader.

      Buona serata
      Vittorio

Lascia un Commento