Piacere, Sprappi. Non credere a una parola di quello che dico.

Operazioni-apertura del 27mar15

Scrivere la prima pagina o il primo articolo è qualcosa di molto difficile. Se è vero che la prima impressione è quella che conta, allora bisogna davvero stare molto attenti con le parole. E’ anche vero, che fingendo di essere qualcun’altro prima o poi si verrà scoperti, e alla fine il risultato che si ottiene è lo stesso di chi ha esagerato. Forse chissà, la cosa migliore è cercare di scrivere con spontaneità, senza pensare troppo a ‘cosa dico’ e ‘cosa faccio’.

La storia dell’uomo è un racconto di crudeltà, e molto spesso ad essere linciato è proprio quello che tentava di calibrare il tiro. Proprio per questo sono del parere che se devo ardere tra le fiamme del martirio, voglio almeno che le lingue di fuoco siano belle alte.

Il mio nome è Vittorio Sprappi, sono un trader professionista e trading coach e ti do il benvenuto su questo blog. Parleremo dei mercati e di come si muovono, o meglio, di come e perché vengono mossi da quei personaggi strani, che girano perlopiù incappucciati nella notte, e che comunemente chiamiamo Large Traders, Insiders, Mani Forti o più in generale Market Movers.

Perché parlare proprio di loro?

Perché al mondo c’è molta gente che cerca di guadagnare qualcosa speculando in borsa, ma sono in pochi quelli che ci riescono sul lungo termine. Ognuno di noi vive nel proprio universo psicologico e ciascuno ha una precisa interpretazione soggettiva della realtà che lo circonda. E questo vale anche per il mercato: ciascun trader ha il suo modo di interpretare quello che vede sul grafico e di prendere decisioni significative in base a questa visione delle cose.

Il mercato si muove secondo meccanismi precisi, e purtroppo o per fortuna per i traders, il modo corretto di interpretare il grafico è uno solo. Questo è uno dei motivi principali per cui tanti perdono e pochi guadagnano: girano troppe idee sbagliate sul trading, e non mi stupirebbe affatto se gli errori che magari commetti senza saperlo te li avesse insegnati appositamente e a titolo gratuito proprio il tuo caro broker.

Il mercato in tutti i suoi aspetti è pilotato dai Market Movers che fanno il buono e il cattivo tempo unicamente per fregare i soldi dai conti dei piccoli investitori.

La guerra di orsi contro tori, rialzisti contro ribassisti, longhisti contro shortisti è poco più di una felice trovata pubblicitaria. Nella realtà, che ti piaccia oppure no, ci sono da una parte i manipolatori e dall’altra gli ignari manipolati. La borsa, e questo lo ripeteremo fino allo sfinimento, è una grande fregatura se non sai come fare.

Come tutto, anche il mestiere del trader ha i suoi pro e i suoi contro. Il principale punto a favore è la libertà di poter lavorare da dove si vuole (non pensare comunque che ce ne siano molti a lavorare sotto una palma). Mentre uno dei peggiori punti a sfavore, almeno per me, è la solitudine. Per questo, e per avere uno scambio spesso molto proficuo di idee da circa due anni insegno a nuovi aspiranti traders e faccio il coach di coloro che, a causa di esperienza negative o comunque non soddisfacenti, chiedono il mio supporto per affrontare momenti di difficoltà e di perdita.

Lavoro unicamente sui futures, e prevalentemente su quelli che più si adattano al mio temperamento: Dax, mini Nasdaq, mini Dow Jones e Petrolio. Guardo anche Bund e qualche coppia di valute, ma solo a titolo analitico.

L’immagine che vedi sopra rappresenta il mio risultato durante la prima ora dopo l’apertura europea del 27 marzo 2015. Le tecniche che uso sono molteplici, e avremo modo di parlarne dettagliatamente nel corso del tempo.

L’esperienza indiretta non vale, bisogna provare tutto sulla propria pellaccia per avere conferma o smentita delle cose.

Quindi, non credere a una parola di quello che ti dico, guarda coi tuoi occhi e sperimenta con la tua mente.

E forse, un giorno, ci faremo anche una bella mangiata in osteria assieme.

Il Segreto dei Market Movers è il segreto di come e perché si muove il mercato

Buona giornata

Sprappi

14 thoughts on “Piacere, Sprappi. Non credere a una parola di quello che dico.

  1. Ciao Vittorio,
    Ho letto tutti i tuoi interventi, anche se il blog e’ appena ”nato”
    Riesci comunque a trasmettere molto chiaramente la tua professionalita’ e competenza in materia,( mi ricordi un mio vecchio amico).
    Ti seguirò durante questo percorso con la certezza di poter imparare.
    Avendo letto su uno dei tuoi scritti che come lato negativo questo ”mestiere” comporta essere quasi sempre in solitudine, ti vorrei chiedere se e’ possibile imparare da te sedendomi al tuo fianco.
    A presto,
    Massimo.

    • Massimo, sei il benvenuto sul blog. Avremo molte cose di cui parlare e ci sarà modo di dare voce a molti argomenti considerati tabù su molti altri blog e per molti altri trader professionisti.
      Ma un passettino alla volta, questo è soltanto l’inizio.

      buona serata

      Sprappi

  2. Ciao Vittorio, il tuo neo blog e’ molto interessante, e chi meglio di me ti puo’ capire quando dici che ami la solitudine, io sono cresciuta da sola poiche’ non avevo ne’ fratelli ne’ sorelle. Ho dovuto contare sempre sulle mie forze, ed ogni volta che nella vita mi e’ capitato di fidarmi di qualcuno o di pensare che qualcuno mi avesse aiutato nel momento del bisogno,ne sono rimasta sempre bruciata, nessuno mi ha voluto mai aiutare; nel senso che sembrava un aiuto ma era solo una presa in giro. E’ circa un anno e mezzo che sto seguendo un po’ i mercati, il trading e’ una cosa che mi ha sempre appassionato anche se non ho mai avuto tempo per studiarlo. Premetto che lavoro 13 ore al giorno e visto che mi piace tanto il trading cerco di studiarlo di notte, ma con scarsi risultati visto che mi addormento sul pc, pero’ io non mollo e se trovo qualcuno che mi aiuta veramente mi impegnero’ ancora di piu’. Purtroppo non posso abbandonare la mia attivita’ perche’ ho delle cose da pagare, ma la mia vita la voglio dedicare al trading. Io penso che la vita sia come un grafico ed il grafico della mia vita non puo’ scendere per sempre, penso che dopo la discesa ci sia anche la risalita, anche se non si sa in quale momento. Grazie per il tuo blog. Continua cosi che vai forte. Ciao!

    • Buon pomeriggio e benvenuta Ermelinda. La tua storia mi ha molto toccato. Devi essere molto appassionata di trading se lo studi dopo tante ore di lavoro. D’altra parte ti capisco, ho passato i fine settimana di quasi due anni interi a studiare i mercati mentre gli altri, miei amici, erano in giro a divertirsi e posso dirti che non me ne pento affatto. Non amo molto la solitudine in senso stretto, ma apprezzo quello che può darmi. Le migliori idee sono frutto del silenzio, della concentrazione e della dedizione. Se avrai voglia di seguire il blog, avremo modo di parlare a lungo di molte cose che riguardano questa meravigliosa passione.

      buona domenica e buona serata

      Sprappi

  3. Buonasera Vittorio, mi ha colpito l’ attacco frontale a Max Soldini su Amica Borsa, sito che tra l’altro non ho capito se supervisionato da Soldini e altri o da Paolo Serafini…in ogni caso mi pare di capire che ti sei dissociato da loro e vai per la tua strada, una strada che mi sembra interessante, pur nelle poche premesse espresse….immagino anche che non fai parte del progetto Overizone….in bocca al lupo per il proseguio.
    Rocco Bevacqua

    • Buonasera Rocco, mi è stato appena cancellato l’articolo su amicaborsa e il mio account da amministratore è stato rimosso. Diciamo che Soldini o chi per lui non ha gradito. Mi stupisce più che altro la reazione più da bambini che da professionisti del mestiere. La mia voleva essere una critica costruttiva più che distruttiva. Si vede che hanno avuto paura, chissà!

      Io sono un trader indipendente e completamente dissociato da ogni progetto con quel gruppo dei veneti. Non sopporto vedere tanta gente tenuta VOLUTAMENTE sotto un alone di ignoranza, facendo in più credere di essere prototipo di altruismo quando invece lo si è di furbizia e marketing a basso costo. C’è gente che perde un sacco di soldi tutti i giorni usando le LORO tecniche.

      buona serata Rocco
      grazie del tuo intervento

      Sprappi

  4. Ciao volevo dirti conosci il metodo che usa un certo mister forex chiamato banks mirroring ?
    Dicono che questo e’ l’unico modo per guadagnare e che le analisi tecniche non servono a nulla perche’ ti fanno perdere, cosa ne pensi?
    Fammi sapere a presto.
    Antonio

    • Penso che l’analisi tecnica comunemente intesa sia una vera fregatura, riguardo a questo non posso che dartene atto. Non conosco il metodo di cui parli, io arrivo da un altro tipo di scuola. Credo sia necessario che la prima formazione che ti fai non ti metta in testa false credenze sulla borsa, in modo tale da non crearti quei vizi formali che a lungo andare non possono che farti perdere denaro.

      Buon pomeriggio

      Sprappi

  5. ciao vittorio ti faccio i miei complimenti. ti seguo tutti i giorni e mi fa piacere quello che scrivi sono parole sante. tanti si spacciano per pseudotrader per marketing segnali e via dicendo.
    hai ragione e ci sono passato anch’io sembra facile ma all’inizio provi e sembra che vada tutto bene e guadagni specie in demo e pensi e ti illudi ho trovato il santo gral.poi quando inizi in reale non e’ cosi’ semplice e inizi a perdere e subentrano i blocchi psicologici e cerchi di andare a trovare il metodo perfetto che non esiste.
    ho capito che nel trading l’unica cosa certa che esiste e’ lo stop loss e meglio se stretto nei punti giusti.
    spero di capire dai tuoi articoli cose molto utili e vincere quel blocco psicologico che c’e’ in molta gente che hanno la passione del trading e l’obiettivo di diventare dei bravi trader ma non ce la fanno.
    grazie ancora di cuore sei una persona onesta. continua cosi’ e scrivi sempre dei bei post con grafici puliti senza indicatori e oscillatori come fanno alcuni che fanno diventare la piattaforma un videogames.
    alla prossima lezione. ciao leonardo

    • Che dire Leonardo, le tue parole mi lusingano molto e mi danno una spinta positiva per continuare nel mio progetto. Aldilà di dati di fatto oggettivi, come la manipolazione del mercato, ogni persona interpreta le situazioni a modo suo. Per questo non ritengo utile parlare di tecniche ma di dinamiche. Infatti, la tecnica è soggettiva, le dinamiche oggettive e non cambiano mai.

      grazie e a presto

      Vittorio

  6. Sull’oggettività delle dinamiche il mio pensier si turba, accresce un desiderio che quasi mi disturba
    Ormai con le mani in pasta al punto tale che il mio cammin di verità non posso piu’ fermare…….

    • Non ho parole Francesco, è stupenda. Se Dante fosse stato trader non avrebbe potuto scrivere versi più belli.

  7. Ciao Vittorio, sto seguendo il Dax ma non riesco a capire, mi sembra che al mattino quando apre fa dei movimenti in base al trend di rialzo e poi di ribasso per poi procedere come ti dicevo in direzione del trend, non so se e’ così ma a me lo sembra. Mi puoi dare qualche suggerimento e come devo fare per capirne il meccanismo? Ho ancora le idee confuse ma sul Dax ci conto per fare i miei investimenti. Se puoi aiutami, grazie mille. Sto cercando di imparare ma a volte mi sembra di non capire niente.Ciaoooo.

    • Ciao Ermelinda, considera che il Dax è uno degli strumenti più insidiosi che esistano, sia per il valore del tick, sia per la volatilità che proprio in questi giorni, soprattutto di pomeriggio sembra essere ingestibile.

      I movimenti che il Dax, come del resto tutti gli indici principali fa sono più o meno sempre quelli e mi sembra che tu li abbia compresi bene, almeno a linee generali.

Lascia un Commento