Laurearsi con lentezza

La primavera sboccia tra le vie di Bologna. Studentesse e studenti ben disposti a scambiarsi fluidi imperversano per le piazze gremite di gente. Anche io sono stato uno di loro. Anche io mi sedevo a bere una birra seduto in Piazza Verdi. E ti dirò di più, mi piaceva molto. Sono sempre stato dell’idea che fosse meglio studiare con calma e godermi la gioventù, piuttosto che buttare via nelle sale studio gli anni più belli della mia vita. E in fondo ho avuto ragione. La laurea serve a poco se non hai talento. Il futuro è già scritto in ciò che sei, non su una pergamena di laurea.

Puoi laurearti anche a trentacinque anni, ma quello che conta è quello che puoi dare al mondo. Non certamente ciò che sai. All’umanità non serve un’altra Wikipedia, o un’altra Treccani. Ma servono nuove e brillanti menti creative, pronte ad affrontare il mondo con la carica e l’entusiasmo necessari ad avere successo. Il mondo, di tutte queste cose, ti saprà ringraziare con doni magnifici.

Siamo nel periodo migliore di Bologna. Aprile e maggio, assieme a settembre e ottobre sono i mesi più generosi sia dal punto di vista climatico che per quanto riguarda la vita della città. La vita rinasce nei portici, nelle vie della zona universitaria. Anche i drogati e gli spacciatori sembrano più umani. Di morti per sogni questa città è piena, ma in primavera anche loro sembrano risorgere dal lungo letargo dei mesi freddi e oscuri.

Dax 19apr16

L’operazione sopra è un bellissimo Broken Glass sul Dax a 1 minuto di ieri mattina, 19 aprile 2016. Siamo pochissimi minuti dopo l’apertura e si configura una delle varianti della mia figura. Entro senza esitazione con due contratti. Lo stop era molto piccolo, meno di 100 euro a contratto. La situazione perfetta per prendermi un sostanzioso guadagno in poco tempo e godermi il resto della giornata facendo ciò che più mi piace. Il primo contratto lo chiudo dopo 8 punti di profitto. Il secondo lo lascio correre e lo chiudo nell’area segnata con la freccia.

Un’operatività davvero molto semplice e lineare. Adatta a tutti quelli che hanno una grande passione per questo mestiere. Un’operatività eterna: così era in passato e così sarà sempre, e questo perché i mercati sono manipolati da sempre nella stessa maniera.

Non lasciarti scappare l’occasione della vita. Clicca qui e iscriviti al Master in Dinamica dei Market Movers. Per il primo, e solo per il primo che mi scrive, ci sarà un forte sconto sul prezzo intero di iscrizione.

Il cielo è pulito, il mio gatto alterna gioco e riposo accanto a me sulla scrivania. Un’altra giornata di libertà sta per iniziare.

Buona giornata

Sprappi

4 thoughts on “Laurearsi con lentezza

  1. Ciao Vittorio e complimenti per l’operazione da astuto osservatore.
    Volevo chiederti se nella tua analisi prima di entrare a mercato hai considerato e dato un significato anche al piccolo gap formatosi appena prima del tuo ingresso. Leggendo su internet i vari commenti sull’argomento qualcuno dice che è l’effetto di una forte liquidità, e io aggiungo, immessa forse dal market mover. Tu cosa ne pensi a riguardo?

    • Ciao Giovanni, i micro gap sono dei segnali molto potenti per calibrare le entrate. Un gap è un buco di ordini, e in quanto tale deve venire richiuso dai garanti della liquidità del mercato.

      Buona giornata
      Vittorio

  2. Ciao Vittorio, hai specificato che questa è una variante del Broken Glass classico…ho notato che manca una decisa spinta al ribasso che lo caratterizza (da quel che mi è sembrato di capire), ma nonostante ciò l’hai considerata ugualmente… forse perchè la figura si è formata nei pressi di un minimo relativo precedente ( prima barra a sinistra del grafico) mettendo in atto una prima caccia agli stop e inscenando un finto rialzo…per poi far crollare il prezzo? In ogni caso, finalmente a breve approfondirò anche io queste tematiche, grazie buona giornata!

    Un saluto, a presto

    • Ciao Stefano, la tua intuizione è corretta. Il Broken Glass può mostrarsi in molte forme diverse, e per riuscire a sfruttarlo al meglio è necessario conoscere tutte le varianti più importanti.

      Buona giornata
      Vittorio

Lascia un Commento