La primavera di Sprappi

E’ arrivata finalmente la primavera, un giorno in anticipo sul calendario a causa dell’anno bisestile. E con l’arrivo della primavera arriva anche il cambio delle scadenze della maggior parte dei derivati che seguo di più. Diciamolo pure. L’inverno appena trascorso ci ha graziati, speriamo nella grazia anche di questa meravigliosa stagione.

Bologna in primavera diventa un gioiellino. Dopo almeno cinque mesi di gelo e umidità, finalmente le temperature salgono un po’, regalandoci quell’incredibile tepore caratteristico del risveglio della natura dopo la pausa invernale.

Come ho già detto, il Revolution Day è stato un pieno successo. Poche persone selezionate e preparate, il massimo della concentrazione e della partecipazione e tanto talento nell’aria. Abbiamo avuto modo di parlare ed approfondire le tematiche fondamentali che bisogna conoscere per affrontare tutti i giorni con successo e soddisfazione.

20160314_162358

Quello che vedi al centro della fotografia sopra sono io, Vittorio Sprappi. Sto analizzando assieme a un mio allievo un’operazione su mini NQ andata a buon fine e molto profittevole. Eravamo entrati con due contratti al rialzo su Secondo Ritracciamento. Il primo contratto liquidato a RR 1 a 3 ed il secondo lasciato correre verso i massimi.

Un tipo di operatività del genere non solo è molto facile da impostare, ma è anche coinvolgente, proprio come in film giallo d’autore. Ogni giorno apro i grafici e penso: “Chissà cosa si inventeranno oggi i Market Movers per inchiappettare i polli!”. L’operatività che seguono è sempre uguale a linee generali, ma ogni giorno presenta qualche dettaglio nuovo. La genialità di questi movimenti la si può apprezzare a fondo solo dopo che hai capito alla perfezione la Dinamica dei Market Movers.

Se non conosci la loro lingua l’effetto è il medesimo che andare in Cina senza parlare una parola di cinese. Se non hai gli strumenti per comprendere l’universo di segni e significati, ogni suono vale un altro. Non capirai mai nulla. Allo stesso modo accade in borsa: se non sai la lingua che utilizzano i Market Movers per manipolare i mercati ed interagire tra loro è impossibile riuscire a guadagnare con costanza.

Dax 17mar16

L’operazione che vedi sopra è un bellissimo Broken Glass a 5 minuti sul Dax di giovedì scorso, 17 marzo 2016. Il rischio del trade era di poco più di 260 euro. Giornata caratterizzata da potenti ribassi e mercati molto deboli. In questi casi, come sanno bene tutti i miei allievi non bisogna mai cercare il controtrend ma unicamente l’entrata in tendenza.

In fondo, se in mercato ha tanti volumi al ribasso, per quale diavolo di motivo dovremmo entrare al rialzo? Te lo dico subito perché. Le tecniche truffaldine che trovi in giro (senza fare nomi), ti dicono sempre di entrare controtrend.

Entrare contro il mercato ti fa sentire un superuomo? Ti sembra di essere riuscito a fottere tutti?

Bene, questa è l’esatta emozione che i grandi operatori vogliono che tu provi. Ovviamente, loro, faranno l’esatto contrario. Ti faranno andare bene qualche operazione, così prendi fiducia nel sistema sbagliato. Ma poi, quando meno te lo aspetti, la tua disfatta ti attende dietro l’angolo.

Non credere a nessuna delle cagate che leggi in giro. Usa sempre il tuo cervello per filtrare le informazioni, solo lui ti può guidare verso l’indipendenza finanziaria. Ma prima di allora di raggiungere l’agognato obiettivo, studia tanto, documentati e leggi criticamente tutto quello che trovi. Alla fine tutto fa brodo, e se saprai dare il giusto peso e la corretta interpretazione a ciò che avrai imparato, potrai anche tu diventare il trader di successo che sogni di essere.

Buona giornata

Sprappi

2 thoughts on “La primavera di Sprappi

  1. Ciao Vittorio, complimenti bella l’immagine che hai postato con il tuo corsista. quindi il corso in master individuale viene fatto cosi’ tu e l’allievo con il monitor e una lavagnona dove fai vedere le tecniche di entrata e uscita?.
    Grande professionalita’, non come i corsi che fanno nelle sale degli hotel dove ti bombardano di news slide ecc. e alla fine sei piu confuso di prima.
    Scusa due info dall’immagine del secondo ritracciamento , su che tf stavate operando? e poi si vedeva anche la formazione di un piccolo gap subito chiuso. voi siete entrati appena chiuso il gap?
    Invece in merito al broken glass sul 5 min sembrava un calicetto dove se uno entrava venivo stoppato invece con il broken glass tu entri a trend dopo che i market mover hanno illuso i polli che il mercato saliva e invece ha fatto l’ooposto.
    Tu sei entrato dopo la candela verde quando il mercato ha testato i massimi di quella e ha poi iniziato a scendere e l’uscita l’hai fatta quando la candela rialzista ha rotto i massimi di quella precedente?
    Grazie ancora e buona giornata Leonardo

    • Ciao Leonardo, credo che stessimo operando sul minuto. La tecnica di entrata era il secondo ritracciamento, ma filtrato con una particolare tecnica segreta.

      Buona giornata
      Vittorio

Lascia un Commento