Il Buono, il Bund e il Cattivo

Bund 20lug15 Broken Glass

Quello che vedi è il Bund di ieri pomeriggio. Operazione scattata al ribasso dopo una mattinata molto particolare caratterizzata da scarsa liquidità e da un ritardo di apertura apparentemente ingiustificato dei principali derivati tedeschi dell’Eurex.

Il livello sul quale ho effettuato l’operazione è eccezionale: vi si trova il primo Broken Glass dopo la prima accelerazione a seguito di un massimo assoluto.

Ma la cosa più interessante di tale situazione è un’altra, ovvero il LIVELLO DI VERO MASSIMO.

L’operazione è stata chiusa con 240 euro di guadagno lordo, anche se il target finale era più in basso. Il punto di arrivo a target sarebbe stato in area 152,85 in corrispondenza del vero massimo di mercato. Tale livello è stato toccato verso le 18,40 di ieri sera.

Questo significa che tutto quello che c’è al di sopra di tale punto non è che una finzione letteraria creata appositamente dai Market Movers per spazzolare i conti di migliaia di ingnari ed inesperti traders. Una volta finita l’operazione, il mercato recupera i livelli di mercato vero.

Questo è il senso generale della mia tecnica dal nome RECUPERO DEL VERO MASSIMO o MINIMO.

Ma come riconoscere i livelli di mercato vero? Quali sono i falsi massimi o minimi? Come si fa a sfruttare tali movimenti con la massima profittabilità?

La risposta a queste domande, l’unica corretta che esita, è il segreto che permette al 5% dei traders di guadagnare tutti i giorni in Borsa.

Lavorare sui mercati, in fondo, è come un film ambientato nel vecchio West. Non importa che tu sia cowboy o indiano, sceriffo o maniscalco: l’importante è che tu sappia sparare bene con l’arma che hai a disposizione, portare a casa la pelle ed importi sull’unica legge che conta davvero.

La legge del più forte.

Buona giornata

Sprappi

Il Segreto dei Market Movers

 

 

2 thoughts on “Il Buono, il Bund e il Cattivo

  1. ciao vittorio complimenti di nuovo. quindi tu sei entrato su due pattern il vero massimo e il broken glass. ho visto che hai usato un time free a 5 min perche’ su questo strumento funziona meglio o perche’ in quel contesto andava meglio il 5 min.
    grazie ancora leo.
    p.s: una info ieri mattina ho notato sul dax in apertura il mercato era fermo con dandele a 1 min. e’ vero che c’e’ stato un problema tecnico sul sistema.? ho notato anche che sul dax c’e’ una buona liquidita’ e pattern anche in preapura.
    mi confermi…
    ci sentiamo

    • Ciao Leonardo, il 5 e il 10 minuti sono ottimi timeframes sul Bund. Ieri c’è stato un problema tecnico riguardante i derivati Eurex. Le tue intuizioni sono corrette.

      Buona giornata

      Vittorio

Lascia un Commento