Hai il tempo di prenderti cura di ciò che ami?

Tutti che parlano dell’Italia fuori dai mondiali di calcio. Ma chi se ne sbatte. Non sono mai stato tifoso, nonostante io abbia avuto un nonno davvero sfegatato.

Mio padre è un assatanato cacciatore, e anche quella passione non l’ho presa. Ho tentato per un periodo a farmela piacere, ma niente, non mi calzava l’idea di uccidere delle vite innocenti.

Le mie passioni me le sono scoperte da solo. La filosofia, l’alta finanza, la scrittura, la musica, i viaggi. Tutte attività che mi permettono di realizzarmi come essere umano e di svegliarmi la mattina soddisfatto di quello che sto facendo nel mondo.

E tu, sei soddisfatto del posto che detieni nel mondo? O ti senti una merdaccia?

Hai il tempo di coltivare come vorresti le tue passioni? E con la tua famiglia passi abbastanza tempo?

Non fare il pollo, SCRIVIMI LA TUA STORIA a trading.assistenza@gmail.com

Posso farti diventare finalmente libero

Buon fine settimana

Sprappi

2 thoughts on “Hai il tempo di prenderti cura di ciò che ami?

  1. Ciao Vittorio

    Lo stesso si può dire riguardo a me….menefreghismo totale per queste cose che hai citato..coltivo poche e semplici passioni, ma sempre considerando le cose per ciò che sono in realtà…sarò sempre io che controllo loro, non permetterò mai che avvenga il contrario.
    Certe cose, poi, sembrano fatte apposta per imbambolire le persone, distogliendole dai veri problemi che attanagliano la nostra società..così la gente si comporta come pecore…o come polli, per usare la terminologia del blog 🙂
    Leggevo qualche giorno fa (per l’ennesima volta, tra l’altro) che la generazione del 1980 molto probabilmente andrà in pensione a 75 anni o giù di li.. ovviamente sempre nel caso la veda ancora, la pensione!
    Quindi, alle prossime elezioni, tutti a votare, mi raccomando, è un “diritto”…e forza PD! 😂😂

    Un augurio di buon fine settimana, a presto

    • Ciao Stefano, sono pienamente d’accordo con te. Anche se si dà troppo peso ai partiti. La pensione uno la deve avere da giovane, non da vecchio. Cosa se ne fa una vecchia di 80 anni di tutta quella libertà se non riesce neppure a stare in piedi? Se si caga addosso dalla mattina alla sera?

      Che vadano a lavorare i vecchi, che sono i giovani che devono godere del mondo e della libertà.

      Buona giornata
      Vittorio

Lascia un Commento