Gli articoli di Edoardo – L’ingrediente segreto

Cari amici del blog buongiorno.

La cucina e la pasticceria sono sempre state mie grandi passioni. Vero, anche da un punto di vista passivo da buona forchetta quale vado fiero di essere. D’altro canto da buon romano non poteva essere altrimenti, come suggeriscono i più diffusi stereotipi regionali che vedono appunto gli abitanti della città Capitolina come particolarmente avvezzi alle occasioni conviviali.

Oltre a trovarle attività estremamente rilassanti le vedo come un estrinsecazione perfetta del concetto “Il risultato è la conseguenza diretta delle tue azioni“.

Devo ammettere che quando cucino o faccio dolci sono un bel rompiballe, anche nelle ricette che ormai conosco a menadito, vado a pesare e misurare al grammo i vari ingredienti per evitare sorprese nel risultato e quando a volte mi lascio andare in qualche esperimento più creativo si tratta quasi sempre di variazioni piuttosto che di stravolgimenti veri e propri.

Probabilmente se fossi uno chef stellato potrei permettermi anche il lusso di fidarmi maggiormente del mio estro ma come “amatoriale” preferisco attenermi il più possibile alla ricetta originale, al piano.

Ti sarà sicuramente capitato ad un certo punto della tua carriera di trader di far prendere alla tua equity line finalmente la giusta inclinazione; qualche bella operazione positiva che ti ha dato sicurezza e il tuo conto che cresceva ti ha dato gratificazione
.
Lasciando da parte ciò che possa essere accaduto in seguito sicuramente ti sarà venuta in mente la fatidica domanda: “Potranno essere risultati sostenibili con una certa costanza oppure sono state solo botte di….fortuna?

Proprio come la ricetta di una torta il successo duraturo nel trading passa attraverso la perfetta combinazione di più ingredienti, ognuno importante e necessario a garantire il risultato finale.

La vera garanzia di longevità del successo del tuo trading sta nella tua testa, ovvero nella tua capacità di interpretare il mercato, ovviamente conoscendone le dinamiche corrette come quelle spiegate alla perfezione nel Master in Dinamica dei Market Movers, e dalla loro interiorizzazione fino a far diventare la corretta lettura di un grafico un’azione completamente automatica a prova di auto-smentita come può essere ad esempio il guidare la macchina. A quel punto ogni giorno passato a tradare i mercati accrescerà esponenzialmente il valore della tua esperienza e con buone probabilità del tuo conto.

untitled

L’operazione che vedi nel grafico l’ho eseguita la scorsa settimana sul derivato del Mini Nasdaq, il concetto che c’è dietro è simile a quello del Last Hunt tuttavia il pattern non si è disegnato “da manuale”. Nonostante ciò, come le dinamiche di mercato in quel momento suggerivano, c’erano delle ottime probabilità di vedere il mercato correggere qualche punto al rialzo, e precisamente fino a un livello ben specifico che è quello del mio target, che è stato prontamente raggiunto ed eseguito.

Interiorizzare completamente qualcosa è un processo lungo e richiede pazienza, costanza e resilienza, ma una volta avvenuto avrà un valore incommensurabile, farà parte di te e in quanto tale sarà una ricchezza che nessuno potrà più toglierti.

Il Segreto dei Market Movers è il segreto di una torta senza scadenza.

Buona giornata.

Edoardo

2 thoughts on “Gli articoli di Edoardo – L’ingrediente segreto

  1. Ciao Edoardo e grazie dell’articolo.
    Ho scoperto cose interessanti riguardo al derivato che tradi.
    Queste cose sono di grande aiuto.
    Buona serata
    Fabrizia

  2. Ciao Fabrizia,
    In effetti questo derivato offre delle opportunità di profitto davvero interessanti, vero all’inizio può sembrare un po’ ostico e capriccioso ma quando lo si conosce bene può dare delle grandi soddisfazioni. Del resto dai miei articoli ormai si sarà intuito che è il mio preferito.
    Un saluto e buon weekend.
    Edoardo

Lascia un Commento