Gli articoli di Edoardo – L’affari de Maria Cazzetta

Cari amici ed amiche traders,

come promesso qualche articolo fa voglio parlare ad una ad una di tutte le  paure più comuni che colpiscono il trader nella sua attività quotidiana.

La paura di cui voglio parlare oggi, specie perchè viene spesso trascurata nei vari testi inerenti la psicologia del trader,  è quella della non operatività, ovvero un’ansia da risultato.

Per farlo mi sono affidato, come il titolo suggerisce, ad un detto piuttosto diffuso a Roma per definire attività speculative di dubbio senso, leggenda narra infatti che tale Maria Cazzetta abbia “bruciato er comò pe’ vendese ‘a cenere”.

Ti sarà già capitata una giornata di contrattazioni con poche occasioni interessanti da cogliere, oppure magari le occasioni c’erano ma per qualche motivo non ti hanno convinto ed hai preferito scartare il trade, oppure ancora, una delle mie preferite, c’è il setup lo stop adeguato e tutto quanto ed il prezzo inizia a correre nella tua direzione….senza il tuo contratto!

Ora, non importa esattamente quale sia la causa scatenante di questa ansia ma fatto sta che può accadere di trovarsi ad un orario avanzato della sessione senza aver fatto granchè e quindi di avere pensieri del tipo “Oggi non ho concluso nulla” oppure “Se voglio che questo diventi il mio lavoro non posso permettermi di stare un giorno senza profitti”.

Ho imparato sia dalla mia diretta esperienza che da quella degli allievi che seguo che non c’è cosa peggiore nel trading della sensazione di DOVER GUADAGNARE PER FORZA.

In primo luogo questa sensazione mette il trader in uno stato di BISOGNO, destinato inevitabilmente a minare l’integrità psicologica necessaria mentre si opera, sarà quindi molto facile compiere decisioni operative “pur di provarci”, come prendere trade mediocri o da scartare, saltare su un rally del prezzo giusto per non rimanere fuori da tale movimento, mettere dei take profit troppo ambiziosi per prendere tutto, insomma non attenersi più al piano.

Ragionare in termini di abbondanza anche in ambito di trading fornisce una valida risposta a queste situazioni. Una mentalità di abbondanza infatti, ti comunica che esistono sempre nuove possibilità ed opportunità. Gran parte della pressione data da una mentalità di scarsità può essere alleviata, liberandoti dal pensiero di una sola ed unica possibilità da dover necessariamente cogliere al volo. Nel mercato ci sono innumerevoli occasioni di profitto e una formazione di alto livello come il Master in Dinamica dei Market Movers a cura di Vittorio Sprappi permette di saperne sfruttare e riconoscere davvero molte.

A questo proposito voglio mostrarti un’operazione svolta Lunedi sul future del petrolio.

cl-2811

In quell’operazione short si poteva entrare in tanti modi, perchè a determinare la mia decisione di trading è stato il livello di entrata, infatti in quell’area di prezzo il mercato aveva raggiunto un livello di accumulo importante necessario ai nostri cari MM per far crollare il mercato. Sono sicuro che chi frequenta la Comunità Top Secret capirà tranquillamente il tipo di entrata.

Avrai notato l’ora tarda, se questa fosse stata la mia unica operazione della giornata il risultato non sarebbe stato comunque male no?

Il Segreto dei Market Movers è il segreto di un comò che rinasce dalle proprie ceneri.

Buona Giornata

Edoardo

9 thoughts on “Gli articoli di Edoardo – L’affari de Maria Cazzetta

  1. ciao Edoardo direi che con questi post molto interessanti stai mettendo a nudo tutte le mie paure
    questo è il leit motiv di questo ultimo periodo anche se devo ammettere che sta un pò migliorando.
    grazie

    • Ciao Fabrizio,
      mi fa molto piacere che questi post possano aiutare a riflettere, ed ovviamente anche di apprendere del tuo miglioramento sotto questo aspetto. Già l’essere riuscito ad identificare il leit motiv ed aver iniziato ad “arginarlo” è un grande risultato!
      Buona giornata
      Edoardo

    • Buongiorno a te Roberto,

      Allora si crea una situazione affine ad un secondo ritracciamento, hai avuto sicuramente un buon occhio nell’individuarla, un secondo ritracciamento standard non si sarebbe verificato dato che una delle variabili spiegate nella comunità Top Secret non viene rispettata. Per l’entrata mi sono basato principalmente sull’analisi dinamica, anche se ovviamente ho tenuto conto anche della particolarità da te notata.
      Buona giornata
      Edoardo

  2. Buongiorno Edoardo,
    Hai centrato in pieno la mia paura più grande. Questa naturalmente è una paura che ho perché non ho ancora fatto il master di Vittorio. Quando non si conoscono le dinamiche credo che chiunque vado a tentativi. Comunque articolo assolutamente importante per capire meglio se stessi. Complimenti e grazie dei tuoi consigli.

    Un saluto

  3. Buongiorno a te Massimiliano,

    ti ringrazio molto per i complimenti, per me oltre che un piacere è una vera e propria missione sviscerare tutte quelle sfumature psicologiche che possono davvero fare la differenza sia economica ma soprattutto spirituale nell’attività del trader. Sono sicuro che il Master ti darà tutti gli strumenti tecnici per aiutarti a creare una struttura psicologica ed operativa a prova di bomba!

    Buona giornata
    Edoardo

  4. Considerando quello che c’è a sinistra del grafico è evidente quello a cui miravano con questo movimento.
    Per le mie conoscenze però l’unica possibilità di entrata era quella di considerare valido il secondo ritracciamento.
    Per quanto riguarda la mia minima esperienza con le tecniche di Vittorio mi sembra di individuare gli accumuli abbastanza bene. La difficoltà maggiore è quella di capire quando parte il movimento vero, quello che porta a casa il profitto.

    • Ciao Roberto, se segui alla lettera le regole che ti ho dato avrai la possibilità non solo di prendere pochi e piccoli stop, ma soprattutto di riuscire a cavalcare dei bei movimenti. Come in tutte le cose per ottenere risultati di eccellenza ci vogliono studio, costanza ed esperienza. Perché noi non ci accontentiamo delle briciole. Noi vogliamo tutta la pagnotta.

      Buona serata
      Vittorio

  5. Ciao Edoardo

    Questo post sembra scritto apposta per me!…ho sempre sostenuto e sono tutt’ora convinto che questi aspetti che hai descritto tu in questo articolo, siano assolutamente fondamentali per un trading di successo.

    Queste tematiche sono state, personalmente, uno dei più grandi ostacoli che mi sono trovato davanti da quando opero in questo settore….e tutt’oggi devo ancora lavorare su questi aspetti, anche se ho già fatto progressi rispetto al passato. Mi capitano ancora situazioni in cui non riesco a fidarmi completamente delle mie conoscenze…questo mi determina di non entrare in trade che sarebbero stati buoni, o viceversa, di entrare in situazioni che, dopo un’analisi più approfondita, si sarebbero rivelate non idonee. A questo, però, si può rimediare solo imparando dai propri errori, con il costante esercizio sui grafici.

    Complimenti per questa operazione, chiunque desidererebbe prendere un simile movimento.
    Provo a dare anche io una mia interpretazione: sulla tua decisione hanno influito il Secondo Ritracciamento ben visibile e già citato nei commenti precedenti.
    Siccome però non rispetta le regole che ci ha dato Vittorio, hai dovuto tenere in considerazione altri aspetti…noto che si è verificata la falsa rottura di un livello precedente e forse il prezzo ha reagito in un particolare modo su un livello di accumulo situato nei pressi dell’entrata…il che ti ha indotto a entrare nel trade, tenendo anche conto dell’orario di quel momento.

    Grazie come sempre per questa condivisione, buona serata, a presto

Lascia un Commento