Gli articoli di Edoardo – Il giorno delle scatole

Cari amici ed amiche del blog,

A chi conosce un pochino la cultura anglosassone sicuramente la parola “Boxing Day” legata al 26 Dicembre evocherà qualcosa. Letteralmente “giorno dell’inscatolare” è diventata nel corso dei tempi moderni l’icona della corsa sfrenata allo shopping coincidendo con l’inizio dei saldi.

Un mio amico italo-londinese che lavora come commesso nel più grande centro commerciale della città mi ha raccontato che c’era gente in coda ai cancelli già alle 7 del mattino per entrare all’arrembaggio ed accaparrarsi i migliori affari non appena fossero stati aperti. Qualcuno addirittura è caduto per le scale mobili.

Ora la cosa più interessante è, perchè le persone fanno questo? Fondamentalmente per trasferire il proprio denaro a qualcun altro.

Per carità, se hai bisogno di qualcosa che avresti comunque dovuto acquistare approfittare dello sconto a metà prezzo è sicuramente un’ottima occasione per aver cura delle proprie risorse. Ma quando è invece l’idea in se e per se dello sconto ad indurti un bisogno altrimenti inesistente, bhe allora è proprio qui che i “Market Movers del commercio” hanno raggiunto appieno il loro risultato.

Non a caso il Boxing Day rappresenta per le famose catene retail il giorno dell’anno che crea i migliori profitti e fa da cartina al tornasole per determinare i risultati dell’intero anno.

Come vedi abbiamo una dinamica molto simile a quelle cui ci stiamo abituando. In pochi si arricchiscono, in tanti si impoveriscono. E chi si arricchisce può contare su poche ma ben piazzate azioni/decisioni, i cui effetti si autoamplificano attraverso i comportamenti di massa.

Ti invito a riflettere su questa frase perchè può darti un grande aiuto nel comprendere la psicologia delle “mani forti”, di qualunque settore.

Per comportamenti di massa intendo il cliente finale disposto a spendere in primis, ma anche il personale pagato il minimo sindacale per contribuire ad arricchire il marchio, più una maggiorazione ridicola per aver lavorato un giorno festivo e aver sacrificato tempo prezioso ai tuoi cari ed a te stesso, perchè tanto se non lavori tu ci sarà sempre qualcun altro disposto a lavorare pure per meno.

Comportamenti che i Market Movers conoscono benissimo e sanno quindi sfruttare per generare ed ottimizzare il loro profitto.

In questo periodo festivo sarò fermo con il trading fino alla seconda settimana di Gennaio visto il calo fisiologico di liquidità tipico di questi giorni. Del resto siamo a fine anno ed è senz’altro l’occasione migliore per tirare le somme dell’intero anno di trading.

Specialmente se hai da poco frequentato il Master in Dinamica dei Market Movers o delle Coaching con Vittorio Sprappi questo periodo di calma può fornirti degli ottimi spunti per allenarsi ad individuare situazioni interessanti sui grafici o per analizzare il proprio diario di trading, meglio se accompagnato da note e commenti per ogni operazione, per misurare le proprie performance, i propri miglioramenti, le proprie debolezze.

D’altronde quale più bel regalo puoi inscatolare per te stesso se non la preparazione di un nuovo anno di successo?

Il Segreto dei Market Movers è il segreto dentro ad un pacco regalo.

A tutti i lettori del blog tanti auguri di cuore per un fantastico ed abbondante anno nuovo!

Edoardo

6 thoughts on “Gli articoli di Edoardo – Il giorno delle scatole

  1. Ciao Edoardo !

    Io ho da poco finito il master e sicuramente approfittero’ della pausa per “riordinare” tutte le cose apprese e sono veramente tante ,i boxing day li lascio agli altri , sembra un paradosso vivo in Thailandia ed e’ incredibile come le usanze occidentali abbiano preso piede da queste parti , mettici anche la loro voglia di crearsi uno “status”tutta apparenza ovvio e il mix letale e’ completo , qui oramai si festeggia di tutto e per via di varie situazioni i market mover fanno ancora meno fatica a raggiungere gli obiettivi.

    Ti auguro un magnifico 2017 a te e colgo l’occasione a tutti i membri del blog !

    Saluti

    Luca

  2. Ciao Edoardo

    Condivido pienamente il tuo pensiero, quelle che descrivi sono situazioni che possiamo verificare tutti quanti con i nostri occhi.
    Mi prenderò anche io un periodo di pausa…non farò operazioni ma farò un ripasso generale di tutto ciò che conosco, concentrandomi maggiormente sugli aspetti ove presento ancora delle lacune…in modo da cominciare l’anno nuovo nel migliore dei modi.

    Tanti auguri di buone feste e buon anno nuovo, alla prossima

  3. Ciao Edoardo

    condivido appieno le tue affermazioni. Personalmente dove ho potuto scegliere, sono sempre vissuta controcorrente: forse è più faticoso ma non so cosa può esserci di più importante della libertà di decidere del proprio tempo …..

    Per caso ho scoperto questa poesia. E’ di un’autrice tedesca, Elli Michler (1923 – 2014).

    Questo è il mio augurio a tutti voi che ci regalate preziose condivisioni, ai numerosissimi lettori del blog ed a Vittorio che ha sapute creare e credere in questo bellissimo progetto.

    Buone feste a tutti !
    Antonella

    Ti auguro tempo

    Non ti Auguro un Dono qualsiasi
    ti auguro soltanto quello che i più non hanno
    Ti Auguro Tempo, per divertirti e per ridere
    se lo impiegherai bene, potrai ricavarne qualcosa
    Ti Auguro Tempo, per il tuo Fare e per il tuo Pensare
    non solo per te stesso, ma anche per donarlo agli altri
    Ti Auguro Tempo, non per affrettarti e correre
    ma tempo per essere contento
    Ti Auguro Tempo, Non Soltanto per Trascorrerlo
    ti auguro tempo perché te ne resti
    tempo per stupirti e per fidarti
    e non soltanto per guardarlo all’orologio
    Ti Auguro tempo per Toccare le Stelle
    e tempo per crescere, per maturare
    Ti Auguro Tempo per Sperare
    nuovamente e per amare
    non ha più senso rimandare
    Ti Auguro Tempo per trovare te stesso
    per vivere ogni tuo giorno, ogni tua ora come dono
    Ti Auguro Tempo anche per perdonare
    Ti Auguro Tempo
    tempo per la vita.

Lascia un Commento