Ecco come guadagno dagli attacchi terroristici di Parigi

Operatività in reale 16nov15

Questo è il mio guadagno di ieri mattina sui mercati. 13 operazioni, due stop loss, uno dei quali è stato a tempo. Solitamente quando la mattina raggiungo i 1000 mi fermo e poi magari faccio qualche operazione dopo l’apertura americana.

Ti vedo già con la bava alla bocca. Non sono risultati impossibili. Come sai io lavoro molto con lo scalping sul Dax e mi piace entrare con un contratto solo. Ci sono trader che entrano anche con 3, 5 o anche 10 contratti di Dax alla volta. Io preferisco rimanere cagato, in primo luogo per un fatto di rischio e in secondo luogo perché lavorando con piccole posizioni tendi a rimanere invisibile ai Market Movers.

Infatti, se i ladroni vedono che sei entrato con 10 contratti è molto probabile che si inventeranno le peggiori porcate per andarsi a prendere i tuoi stop loss. Insomma, con tanti contratti diventi un bottino succulento. Con uno solo, se posizioni bene i tuoi ordini, neppure si accorgono che esisti.

Se il Dax è fuori dalla tua portata economica e psicologica, puoi anche abbassare un po’ il tiro e lavorare su derivati più tranquilli. Il mondo è pieno di strumenti simpatici e affabili che non aspettano altro che la tua liquidità: il mini Nasdaq, il mini Dow Jones, il Cable, il CAC, il Petrolio, L’oro ecc… sono solo alcuni degli esempi in questo senso.

Ieri pomeriggio ho operato poco, ma nonostante questo ci sono state alcune situazioni interessanti.

Dax 16nov15 bg

Questo sopra è il petrolio a due minuti di ieri pomeriggio, 16 novembre 2015. Con una bella linea rossa ti indico il minimo del giorno prima. Come vedi sono entrato su un bel Broken Glass. Con la freccia blu ti indico il manico del bicchiere, mentre con quella verde ti evidenzio la candela che mi ha indotto ad entrare. Questa è una candela doji che ha forato di poco il massimo del manico del Broken Glass per poi tornare al ribasso.

L’entrata è avvenuta circa all’apertura della candela successiva e il target era proprio il minimo del giorno precedente (di borsa), ovvero di venerdì 13 novembre 2015.

Non mi piace operare di lunedì, perché spesso non ci sono abbastanza volumi, e poi perché in generale è un giorno del cazzo. Ma ieri era un lunedì differente, un lunedì speciale. Ho deciso di operare a causa degli attentati di Parigi, a seguito dei quali ero certo che ci sarebbero state importanti ripercussioni macroeconomiche.

Molti derivati hanno aperto in forte gap, altri invece è come se avessero fatto finta di nulla. Se sei trader non puoi fare il sentimentale, o almeno non mentre lavori. Gli attacchi terroristici di Parigi sono un’opportunità incredibile di profitto per chi fa questo mestiere, a causa della reazione delle borse mondiali agli eventi socio-politici rilevanti.

Se per vari motivi legati alla tua ideologia politica non puoi accettare tutto questo, se le mie parole ti danno fastidio o ti urtano i nervi, cambia mestiere. Il trading non è un lavoro per te. Non c’è spazio per sciocchi sentimentalismi. Quando si opera l’unico imperativo è il profitto.

In tal senso lo scoppio della Terza Guerra Mondiale sarebbe una vera manna dal cielo. L’incertezza svuoterebbe di liquidità i book, i mercati diverrebbero incredibilmente manipolabili. Ed il trader che sa quello che fa, che sa come operare e guadagnare tutti i giorni, imboccherebbe la strada per diventare schifosamente ricco.

E allora, caro amico, champagne per tutti! Offre la Francia.

Buona giornata

Sprappi

Il Segreto dei Market Movers

 

 

 

3 thoughts on “Ecco come guadagno dagli attacchi terroristici di Parigi

  1. Un vento gelido soffiava
    tra i monitor abbandonati ed ancora accesi
    con l’ordine inserito ma senza nessuno stop loss.
    Sul fondo della sala un uomo con i capelli lunghi, la barba
    e gli occhiali da vista tipo ray ban…….. sorrideva.

    • Sei davvero un artista Roberto, te l’ho già detto. Molto bene, hai tutte le caratteristiche per diventare un trader inchiappettatore di polli. Continua così, ti farò diventare il mio giullare di corte personale.

  2. E’ vero vittorio . dispiace tantissimo per le vittime degli ‘attentati a parigi , pero’ i mercati non hanno pieta’ e non si sono fermati anzi hanno illuso di un crollo con i gap e poi ne hanno fatto uno sbaffo.
    un trader disciplinato rispetta il suo piano con la disciplina degli stop loss rigorosamente stretti e non oltre 1% a trade del proprio capitale sul conto e con i suoi pattern di tutti i giorni.
    complimenti per il bel broken glass con lo stop basso e un target ampiamente ripagato.
    ringrazia tutti i polli che guardano i gap.
    tuo amico e fedele seguace leo.
    ciao mitico

Lascia un Commento