Come seguo gli squali all’apertura americana

YM 26mag15 caccia

Ieri è stata una di quelle giornate in cui se sapevi come fare, e ti ripeto “se sapevi come fare”, potevi portare a casa il tuo pane quotidiano e con le dovute accortezze anche qualcosina in più.

Quello che vedi è il grafico dell’operazione che ho eseguito ieri sul Mini Dow Jones, poco dopo l’apertura americana. C’è chi dice che non bisogna fare trading dopo le aperture, esattamente il contrario di quello che faccio io. E’ chiaro che per lavorare in tali frangenti devi avere la giusta esperienza, le giuste tecniche e delle solide basi di dinamica per potere stare sereno durante il quotidiano svolgere della tua attività.

L’entrata scatta al ribasso dopo che molta gente che voleva proprio andare al ribasso era stata prepotentemente fregata. Insomma, in soldoni una sorta di secondo attraversamento. Stop iniziale sempre molto piccolo, in quanto è sicuramente più facile recuperare una perdita se questa non è ingente.

Altro fattore basilare di questo trade è la gestione. Negli anni ho studiato vari tipi di gestione e sono arrivato alla conclusione che per ottenere il maggior profitto dalla volatilità che può essere presente durante un’apertura è necessaria una variante dinamica. Questa mi permette di avere sempre la mia posizione sotto controllo e di non accusare sorprese se il mercato ad un certo punto decide di darmi contro.

Tutelare i profitti ottenuti è un punto di fondamentale importanza. Non permettere mai che il mercato trasformi un tuo profitto in una perdita. Pianifica sempre ogni tua singola mossa. Così facendo lascerai sempre meno spazio all’emotività e sempre più ai guadagni.

Ieri ero nel mio studio di Bologna con una mia allieva, e tra una lezione e l’altra ho portato a casa dalle 15,07 alle 15,58 la somma di 670$ lordi sui derivati americani. 11 operazioni di scalping, 2 operazioni chiuse in pari e uno stop loss di 5$.

Il segreto dei Market Movers è il segreto della gestione shark

Buona giornata

Sprappi

 

7 thoughts on “Come seguo gli squali all’apertura americana

  1. Ciao Vittorio,
    non semplice questa operazione da valutare come short………infatti guardando altri time frame potrei affermare che ci sono ribassisti con posizioni ancora aperte sul dow e nel momento in cui sei entrato short io vedevo ordini interessanti sopra e non sotto dove erano piu’ distanti……..
    Evidentemente ho un modo diverso di guardare le cose rispetto al tuo………

    • Sì, non era una operazione semplice, ma si poteva facilmente capire conoscendo il pattern attraverso il quale gli squali manipolano il mercato.

      Buona giornata

      Vittorio

  2. ciao vittorio complimenti finisci sempre col stupirci. ho visto che tu usi sempre il time free 1 min ma perche’ ti e’ piu’ semplice la gestione o perche’ capisci prima cosa vogliono fare gli squali. a livello emotivo non e’ piu’ affidabile un time free alto visto che una volta entrato aspetti la chiusura della candela e imposti i target e stop in base a quel frangente.
    sul tf 1 min vedi i prezzi che salgono su e giu’ e almeno parlo per me non sai come agire.
    cmq tu sei dell’idea che in apertura sia europea che americana si prnedono le bricciole migliori degli squali?
    grazie in anticipo.

    P.s : quando vedi la candela che si disegna visto che tutto e’ frattale anche sul min e’ importante sapere che ha recuperato i minimi o max e poi va a ricoprire le candele alla sinistra del grafico?

    • Ciao Leonardo. Il timeframe è in primo luogo questione di velocità e temperamento personale, ma non solo. Considera che a un minuto puoi tenere quasi sempre uno stop piccolo, cosa che su timeframe più elevati non puoi fare. Se lo stop loss non seve mai superare una certa cifra, alla fine tutto si ripercuote sul numero di trades eseguibili.
      I movimenti degli squali li vedi bene su tutti i timeframes. Operare durante le aperture ti permette di accodarti ai Market Movers facendo quello che fanno loro.

  3. Ciao Vittorio, in effetti non e’ semplice eseguire questo tipo di operazioni in apertura americana, complimenti. Hai visto, invece, l’inversione del Nasdaq in serata?

    • Ciao Sebastiano, no non l’ho vista, stavo facendo altre cose. Il pomerigggio non sto mai più di 30 minuti sui grafici. Dopo ci guardo, grazie.

  4. Buongiorno o buonasera Vittorio e a tutti.
    Allora ,dico quello che avrei fatto io e non so se è condiviso dagli altri.
    Sarei andato short alla rottura della candela rossa che precede la prima long candle a circa 18175 di prezzo, perchè c’erano, fra l’altro, le condizioni per inserire un stop loss molto piccolo.
    In questo caso, forse la fortuna mi aiutava e avrei guadagnato diversi tick fino a 18163/65-
    Successivamente sarei entrato short nuovamente a 18155/56 ma avrei guardato altri time frame per comparazione a quello ad un minuto.
    Sarei entrato nuovamente short a 18138, ma sempre con stop piccolo.
    Fra l’altro noto che chiusura ed apertura delle candele rosse hanno lo stesso prezzo, per cui è più facile inserire un piccolo stop loss.
    Non ho mai avuto l’occasione di sperimentare questo pattern.
    Una cosa è certa a mio avviso: è solo una questione di livelli di prezzi che si possono monitorare con le candele che precedono i vari movimenti futuri presumibili.
    saluti per tutti
    am

Lascia un Commento