Anche Sprappi ha i suoi haters

Operatività reale 16feb16

Quando ad aprile 2015 iniziai l’avventura di questo blog non avrei mai pensato di raggiungere un tale successo. Grazie a tutti di cuore per l’affetto e la fiducia che mi dimostrate giorno dopo giorno, articolo dopo articolo.

D’altra parte, quando qualcosa va bene saltano subito fuori quelli che su internet si dicono HATERS. Questo termine, che letteralmente significa “odiatori”, viene riferito a coloro che vuoi per invidia, vuoi per gelosia, odiano una determinata categoria di persone (spesso di successo), o una persona specifica.

Il successo al giorno d’oggi, sembra strano dirlo, si misura anche dalla quantità e dalla qualità degli haters che si hanno. L’invidia, è davvero una brutta bestia. Quando la vita ti volta le spalle è molto più facile criticare chi sta meglio di te piuttosto che prendersi le proprie responsabilità.

Non ho molti odiatori, devo essere sincero. Ma la loro qualità è davvero sublime. Per la maggior parte sono trader pseudo-professionisti che non riescono ad ottenere i risultati tanto agognati. Molti di questi hanno l’età di mio padre e rientrano nella categoria dei cinquantenni che ancora non sono riusciti a realizzarsi come vorrebbero.

La realtà è che, anche se siamo tutti più o meno abituati a farlo, non bisognerebbe mai fare confronti. Ognuno ha la propria unica ed ineguagliabile vita, ciascuno è un individuo irripetibile nella storia dell’umanità. E’ quindi poco saggio mettersi a confronto con qualcuno che, nel bene o nel male, avrà una vita certamente molto diversa dalla tua.

In ogni caso, l’invidia è un sentimento umano come tutti gli altri. Va accettato e compreso. Lo ammetto, risultati come quello che vedi sopra, ottenuto in poco meno di quaranta minuti, può fare drizzare i peli a molti. Considera che sono professionista da otto anni abbondanti. Tu da quanti anni stai studiando trading? L’esperienza vuole dire molto, soprattutto per la capienza del tuo conto in banca a fine mese.

Un corso è il punto di partenza per qualcosa, non il punto di arrivo. Sapere le cose giuste significa essere sulla strada giusta. Dopo, questa strada, devi percorrerla con le tue gambe. Il genitore (l’insegnante) non può tenere il bambino (lo studente) per la mano per sempre. In tal modo l’aspirante trader non imparerebbe ad essere indipendente e a camminare con le proprie gambe.

Non sottovalutare il tempo. Non credere a quelli che ti dicono che si diventa trader leggendo un manuale di poche paginette. Per fare questo mestiere occorrono anni di studio, e se tu non ti senti in grado di farti carico di questo onere, il mio consiglio più sincero è quello di lasciare perdere tutto.

Ha piovuto tutta la notte qui a Bologna, e sta ancora piovendo. I tetti ricordano i vecchi film ambientati nella Londra di fine ‘800. I camini colorano l’aria di bianco, e il silenzio pervade il mio appartamento. Fuori gli altri, gli schiavi. Dentro io. Libero di fare quello che mi pare, alla faccia degli haters.

Mi raccomando, se vuoi cambiare la tua vita studia tanto. Solo l’eccellenza può portarti in alto, sulla cima della vetta del successo. L’odio, di contro, può solo portarti frustrazione, depressione e malattia. Non scherzare con la tua salute.

Se ci tieni al tuo futuro, cambia ora o soffri per sempre.

Buona giornata a tutti.

Sprappi

4 thoughts on “Anche Sprappi ha i suoi haters

  1. Vittorio, una domanda.
    Sono otto anni che sei profittevole o che hai approcciato il trading?
    Dopo quanti anni di studio hai iniziato a essere in profitto?
    Fermo restando che la tua esperienza vale per te e non per gli altri.
    Grazie molte
    Fabrizia

    • Ciao Fabrizia, sono profittevole da otto anni ma studio trading da dieci. Ci ho messo due anni di studio a 14 ore al giorno per diventare professionista. Due anni in cui, mantenuto ancora dai miei genitori, mi dedicavo solo ai mercati. Inoltre, in questo periodo di formazione, sono stato anche a Barcellona a lavorare presso un broker. Questo mi ha permesso di accelerare molto i tempi. Mediamente, per esperienza e racconti diretti delle persone, credo siano necessari almeno cinque anni di studio individuale intensivo per diventare trader professionisti. Questi cinque anni partono da quando hai effettuato una formazione corretta e di valore, come ad esempio il mio Master in Dinamica dei Market Movers.

      Buona giornata
      Vittorio

  2. Complimenti Vittorio, e’ inutile dirlo bisogna applicarsi e studiare. vedo anche dopo le coach se non continui a studiare e lavorare non ottieni risultati anzi perdi magari quello che hai guadagnato all’inizio e poi entri di nuovo nella varianza negativa e pensi di non farcela.
    Grazie ai tuoi consigli sto vincendo le paure e applicarmi seguendo le regole e stop stretti.
    Alla faccia dei venditori di pseudo corsi che ti fanno anche i broker gratis sulla classica analisi tecnica che usano i broker stessi per fare il contrario farti entrare e poi fotterti.
    Quelle che vedo postate sono tutte perazioni fatte in mattinata con i tuoi soliti pattern?.
    C’era anche un broken glass quella mattina per caso? io ho notato un last hunt e seconto ritracciamento corregimi se sbaglio.
    GRazie tuo amico leo buona giornata

    • Ciao Leonardo, le operazioni che vedi sono tutte ottenute con tecniche di scalping. In ogni caso la tua analisi è corretta.

      Molti aspiranti trader vogliono tutto e subito. Questo ovviamente non è possibile neppure dopo un corso di altissimo livello. Non è che se segui un corso di medicina il giorno dopo sei medico, ci vogliono anni per diventarlo. Il corso ti può instradare, ma poi il percorso dovrà essere individuale e metodologicamente strutturato

      Buona giornata
      Vittorio

Lascia un Commento